Recupero confezioni mal etichettate: a volte trovi la soluzione se pensi fuori dagli schemi

 

IMG 1246

 

Etichette per fiale in plastica di medicinale iniettabile

Una multinazionale farmaceutica produce un medicinale iniettabile per il quale ha scelto come contenitore delle fiale in materiale plastico, anziché il consueto vetro. 

Il prodotto inizialmente viene etichettato con un materiale adesivo permanente molto tenace, difficilmente staccabile.

Soluzione ricercata 
A causa della piccola dimensione delle fiale e dell'elevata velocità delle macchine etichettatrici, si sono verificati errori in fase di applicazione, prevalentemente etichette storte o mal ancorate. La società farmaceutica, dato il valore del medicinale, ritiene opportuno recuperare le fiale male etichettate, anzichè buttarle, rimuovendo manualmente la prima etichetta mal applicata ed applicandone correttamente una seconda. La rimozione del materiale con adesivo permanente si rivela lunga e macchinosa. Inoltre l'uso di solventi per eliminare l'adesivo può creare problemi al flaconcino in plastica. 

Soluzione proposta da Mida 
Mida ha risolto il problema utilizzando un materiale enologico removibile all'acqua in sostituzione dell'iniziale materiale adesivo permanente. Si tratta di un materiale particolare in quanto l'adesivo rimane ben saldato alla fiala ma, una volta immerso in acqua, è possibile rimuoverlo completamente poco dopo, senza lasciare tracce sulla fiala. Come accorgimento adottato si è dovuto lasciare sull'etichetta una zona libera da verniciatura per permettere all'acqua di penetrare al fine di favorire il distacco.

Per info, scrivere a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Particolarità

IMG 1237 IMG 1258

Materiale:

Carta patinata con adesivo removibile all'acqua 

Stampa:

Stampa in digitale con verniciatura parziale per favorire il distacco dell'etichetta

Questo sito utilizza i cookie e altre tecnologie per migliorare l'esperienza utente. Informazioni